Luglio 18, 2024
11 °C Roma, IT

Percorso editoriale di Brand Journalism

Ultimissime
Emanuele Fortunati e i suoi “ritratti dell’anima” Giorgio Armani compie 90 anni: storia e capi iconici del Re della Moda Premio Strega 2024: vince Donatella Di Pietrantonio Grande Panda: l’ultima novità di casa Fiat BoNa Custom: borse, t-shirt e agende per un inno alla salute mentale Fashion Week Uomo: a Milano in scena la primavera estate ’25 Matteo Lunelli nominato Cavaliere del Lavoro: “Merito di tutto il team” Senza Nome, il bar di Bologna dove ordinare con la lingua dei segni Giugno è Pitti Uomo: a Firenze l’attesa kermesse Best Wine Stars Milano: l’evento dedicato a vini e distillati Tempo di swap party: shopping sostenibile a costo zero. Scopri l’evento Maraki: il Food Lab dove cibo e comunicazione si fondono Salone del Mobile 2024: Giorgio Armani presenta “Echi dal mondo” Salone del Mobile Milano 2024: gli eventi da non perdere Justme Milano: inaugurata la summer season. Aperta la terrazza estiva con la salita su Torre Branca La prima edizione di Fashionality: il workshop in cui l’immagine diventa strumento efficace dell’identità personale L’eccellenza italiana promossa dai giovani: a Milano debutta il Festival del Made in Italy. L’artigianato riparte dalle nuove generazioni Lusso Gentile: un progetto che punta a una rivoluzione culturale. Intervista a Gianluca Borgna, dal Grand Hotel Alassio Milano Fashion Week tra consuetudine e riforma. Valore allo streetstyle: la nostra Fotogallery Milano Fashion Week: un’edizione genderless e cosmopolita. Il nostro fotoreportage Armani Silos: la nuova mostra targata Aldo Fallai per Giorgio Armani Il mondo 2xMuse: a Vercelli il second hand è lusso, arte e community Solution Journalism Network: il “giornalismo delle soluzioni” compie dieci anni Milano, attenti alle strade: ci sono cinque euro da raccogliere. La nuova campagna di street marketing targata Gimme5 Mercato delle case a Milano: “L’agente immobiliare deve essere onesto e trasparente” Giardino zen: un angolo di pace tra le mura di casa Nasce People&Tourism, il magazine sull’ospitalità Mal di testa: i consigli dell’osteopata per combatterlo La Sicilia è servita: la cucina di Giusina su Food Network Indossare pezzi d’arte: i cappelli creati da Sara Wendy Moda mare 2024: il lusso non va in vacanza. Il beachwear luxury

Milano, appuntamento in Libreria Esoterica con il Silent Reading

I partecipanti sono tutti accomunati, chiaramente, dalla stessa passione: la lettura. Ma ciò che li porta a essere presenti a un Silent Reading Party è, soprattutto, la necessità di vivere un’esperienza immersiva, che aiuti veramente a spegnere il moto perpetuo del quotidiano e faccia riscoprire la bellezza della dedizione totale.

Nato negli Stati Uniti, il fenomeno dei Silent Reading Party è arrivato anche in Italia, dove si sta velocemente diffondendo tra gli amanti della lettura e chi organizza eventi culturali. Si tratta di un “party” alternativo: telefoni spenti, totale relax, ambiente confortevole e si legge in silenzio. Passando per la Puglia, i Silent Reading Party sono arrivati anche al nord e il prossimo sarà a Milano, giovedì 4 luglio, alla Libreria Esoterica di via dell’Unione 7, a due passi dal Duomo. L’appuntamento è alle 19:30 e durerà all’incirca fino alle 10.

L’esperienza del Silent Reading Party a Milano

Nello specifico, i Silent Reading Party consistono in un evento, solitamente della durata di un paio d’ore, organizzato in un luogo in cui è possibile creare l’atmosfera perfetta per la lettura. A fare da sottofondo molto spesso viene suonata musica dal vivo al pianoforte appositamente arrangiata ed eseguita per creare l’atmosfera senza distrarre. Una delle regole, come dicevamo, è quella di spegnere il telefono, cosa che è molto più semplice fare se anche le persone che sono lì con te ne fanno a meno. La serata trascorre dunque con i partecipanti immersi nei propri libri e si conclude con del tempo in cui tutti possono socializzare e parlare delle letture fatte, condividendo pareri, riflessioni al riguardo ed emozioni.

Un’esperienza che a Milano si potrà vivere a breve, con l’appuntamento di giovedì 4 luglio alla Libreria Esoterica di via dell’Unione.

«Con il tempo ci siamo accorti che alle persone piace passare il tempo all’interno della nostra libreria e non solo entrare per acquistare i libri – racconta Veronica Falcone, redattrice della Libreria Esoterica -. Abbiamo infatti alcune sedute, che i nostri clienti usano spesso per leggere alcune pagine dei libri, per capire quali comprare, oppure per iniziare già a gustare alcune pagine di quelli scelti. Notando il piacere di queste persone di restare con noi oltre il tempo dell’acquisto, abbiamo capito che creare un appuntamento era l’ideale: i Silent Reading Party stanno avendo un gran successo in questo periodo e in Italia hanno ancora bisogno di essere conosciuti, quindi, forte del fatto che abbiamo anche uno spazio dove solitamente organizziamo incontri e conferenze, abbiamo pensato che un Silent Reading Party fosse la proposta giusta».

Il Silent Reading Party in Libreria Esoterica Milano

Come funzionerà l’evento? «Non ci sarà nulla da fare se non spegnere il telefono e accendere la mente – spiega ancora Veronica -. A quel punto, occhi e cuore immersi nella lettura che ognuno sceglierà. Da parte nostra, possiamo garantire un ambiente già contestualizzato e che, per l’occasione, verrà curato nei minimi dettagli per permettere la perfetta realizzazione dell’evento. Il nostro si può dire sia un luogo magico nel cuore di Milano: siamo famosi per la nostra atmosfera accogliente e per le nostre collezioni esoteriche, che sicuramente contribuiscono a rendere l’esperienza ancora più speciale».

Sono oltre 250mila i titoli che si possono trovare alla Libreria Esoterica di Milano: all’interno si possono trovare manuali e testi di ogni tipo, da quelli più religiosi (di ogni appartenenza) a quelli di crescita spirituale fino ai libri per principianti, per chi fosse semplicemente curioso. Le categorie sono tantissime, tra queste angeli e antiquariato, cabala e cristalloterapia, filosofia e magia, massoneria e natura, paranormale e sacro femminile, yoga e sogni e numerose altre.

Si tratta della più grande libreria esoterica e nel 2024 festeggia i trent’anni di attività. Fondatore del luogo fu il pastore Calogero Falcone, nonno di Veronica, nel 1968 (inizialmente in San Babila). L’obiettivo era quello di favorire l’incontro e il confronto tra le varie religioni. Nasce così la libreria Ecumenica, unico luogo culturale in cui si potevano trovare testi cattolici, protestanti ed ebraici. Dopo i testi puramente religiosi, il fondatore capì che era giunto il momento, per un interesse generale che si faceva via via sempre più forte, di fare spazio in libreria anche alle tematiche dell’occulto, dall’esoterismo ai misteri fino al simbolismo. Era ora, inoltre, di dedicare angoli anche all’oriente. Da quel momento la libreria Ecumenica cominciò a essere davvero un luogo di ritrovo per qualsiasi forma di pensiero spirituale. A trent’anni dall’apertura dei locali di piazza Missori, la mission della libreria è rimasta la stessa: essere un luogo di incontro tra le più svariate forme di pensiero spirituale.

Previous Article

Enzo Miccio: «Il wedding planner è per sempre». L’intervista

Next Article

BoNa Custom: borse, t-shirt e agende per un inno alla salute mentale

You might be interested in …

L’eccellenza italiana promossa dai giovani: a Milano debutta il Festival del Made in Italy. L’artigianato riparte dalle nuove generazioni

Debutta a Milano il 23 marzo 2024 al Talent Garden Calabiana il Festival del Made in Italy, un progetto nato per sostenere il futuro dell’artigianato e della manifattura italiana e valorizzare i settori d’eccellenza riconosciuti a livello globale, mettendo al centro le nuove generazioni.L’evento è un’iniziativa di Eccellenza Italiana, la giovane startup che ha fatto della promozione digitale dell’Italia e delle aziende Made in Italy la propria […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.