Ottobre 1, 2022
11 °C Roma, IT

Percorso editoriale di Brand Journalism

Inkalce Magazine racconta, informa, diffonde

Lo fa attraverso le voci degli imprenditori, dei professionisti, di chi ha scelto il proprio lavoro come realizzazione del proprio sé. Racconta storie imprenditoriali, informa in modo costruttivo sulle opportunità che esistono intorno a noi, diffonde i valori di bellezza, successo, riconoscimento. Inkalce Magazine nasce nel 2018: prodotto dalla redazione della casa editrice Brainding, che utilizza la tecnica del Brand Journalism, il Magazine – in forma cartacea – inizia fin da subito il suo viaggio in tutta Italia, raccontando le imprese montane del Trentino fino alle aziende che affacciano sul mare della Sicilia. E giunge ai lettori della Sardegna, agli abbonati della Capitale.

Raccontare le storie delle carriere di chi ha reso la sua professione un strumento per l’altro oltre che per sé stesso

Nel 2020, poi, prepara le valigie per raccontarsi un po’ più in là: il direttore editoriale e il direttore responsabile volano a Dubai, negli Emirati Arabi, per presenziare a una conferenza in cui raccontare perché è nato Inkalce e qual è l’obiettivo che si pone. Che è lo stesso obiettivo che – dopo le pagine cartacee che per quattro anni hanno visto susseguirsi persone, professionisti, community – persegue attraverso la piattaforma online: l’obiettivo di diffondere una nuova idea di lavoro, basata sulla possibilità di renderlo uno strumento che migliori la vita, che realizzi la propria Mission personale oltreché professionale. L’obiettivo di dare ai professionisti uno strumento che sia il loro strumento di business, la voce dei loro valori.

Dare ai professionisti uno strumento che sia il loro strumento di business

E ancora. Insieme alle voci degli imprenditori e degli esperti che scelgono Inkalce Magazine per raccontare loro aziende, la loro professione e le loro Vision, Inkalce racconta le storie delle carriere di chi, grazie al successo televisivo, ha reso la sua professione un strumento per l’altro oltre che per sé stesso: il Magazine ha intervistato, tra gli altri, gli chef Bruno Barbieri e Antonino Cannavacciuolo, i pasticcieri Damiano Carrara e Iginio Massari, i presentatori Marco Bianchi e Tessa Gelisio; e ancora: Enzo Miccio, Luca Argentero, Benedetta Parodi. E accanto a loro, ancora, le aziende che tengono le fila dell’imprenditoria italiana, da Noberasco a Ferrari Trento, fino a quelle che, insieme agli imprenditori, lavorano per un mondo migliore come la Onlus Caffè.

Di storie imprenditoriali non si smette mai di parlare. Ne abbiamo tante da raccontare, tra le nostre pagine cartacee e virtuali. Inkalce Magazine, uno strumento per il business con una nuova idea di business.